Archivio per Categoria News

Differenze tra portone sezionale e basculante

Ti senti indeciso perché devi cambiare il portone del tuo garage e non sai quali differenze ci sono tra un sezionale ed una basculante? Iniziamo a vederle qui di seguito.

Sezionali: sono tipi di portoni che prendono il nome dalla struttura della porta, divisa in sezioni, e prevedono lo scorrimento a soffitto (quelle a sezione orizzontale) oppure scorrimento parallelo a parete (quelle a sezione verticale). Una volta aperti scompaiono completamente aumentando la possibilità di sfruttare lo spazio disponibile, agevolando eventuali entrate e uscite dei veicoli.

Porta sezionale orizzontale bugnata – effetto legno

La struttura può essere realizzata nei seguenti materiali:

  • Legno massiccio
  • Alluminio
  • Acciaio

L’alluminio e l’acciaio consentono di realizzare i portoni a doppia parete grazie ad uno strato di coibentazione interno, offrendo così maggior grado di isolamento termico con notevole risparmio energetico, perfetta stabilità e uno scorrimento più comodo e silenzioso. Possono essere verniciati in più colorazioni per personalizzarlo e adattarlo all’aspetto dell’abitazione, ulteriore elemento di interesse + la possibilità di inserimento di una porta pedonale può rendere il passaggio più agevole delle persone oppure il transito di biciclette o motocicli.

I vantaggi che l’installazione di un sezionale comporta sono:

  • I già citati ingombro minimo e coibentazione
  • Maggiori garanzie contro l’effrazione rispetto ai tradizionali sistemi di chiusura
  • Personalizzazione a livello estetico
  • Manutenzione minima

La manutenzione ordinaria da eseguire è relativa alla ispezione generale e alla pulizia delle guide da polvere o sporcizia, da effettuare ogni 4/5 mesi. Per il buon funzionamento Per il buon funzionamento di tutti i componenti infatti, è bene eseguire periodicamente operazioni di regolazione e pulizia, ed eventualmente nel caso riparazione (chiamate un esperto).

Risparmiare sul costo dei portoni sezionali è possibile. Rientrano infatti nelle detrazioni fiscali essendo infissi coibentati, e dato che consentono un elevato gradi di isolamento termico è possibile usufruire della detrazione per il risparmio energetico cosiddetto “Eco Bonus”, che riguarda interventi volti a migliorare le prestazioni energetiche di un immobile.

Basculante: rappresentano da sempre una delle migliori soluzioni per chiudere box, rimesse e garage. Si basano su un sistema di contrappesi laterali che consentono il sollevamento della porta in modo sicuro, semplice e salva spazio.

Porta basculante in lamiera zincata

A differenza dei sezionali sporgono all’esterno per un terzo della loro altezza, garantendo cosi il minimo ingombro. Possono essere realizzate su misura, e per ulteriori comfort è possibile dotarle di sistemi automatici di apertura e altri accessori (serrature blindate, sicurezza a telecamera, fotocellule, ecc). Le loro caratteristiche principali sono:

  • estrema sicurezza del sistema di movimentazione
  • comodità di apertura
  • design spesso molto accattivante

I materiali con cui possono essere realizzate sono:

  • acciaio
  • lamiera
  • PVC
  • legno

A seconda del tipo di apertura che si vuole realizzare (sollevamento manuale o automatico) dipenderà la scelta del materiale. Più leggero sarà più facile sarà aprirlo manualmente.

I vantaggi che offrono le porte basculanti per garage sono:

  • prodotti compatti e sicuri per chiudere box, rimesse, garage
  • risparmio di spazio in ambienti piccoli
  • adattabili ad ogni situazione e realizzati su misura
  • hanno molteplici soluzioni (manuale, a motore, elettrico, ecc) e garantiscono un ottimo isolamento termico
  • realizzati in acciaio o pvc, e dotati di sistemi adeguati, sono antieffrazione.

Se l’acquisto e l’installazione della basculante rientra in un più vasto progetto di ristrutturazione della propria casa si potrà ottenere un risparmio maggiore beneficiando dell’IVA agevolata al 10% e un rimborso IRPEF pari al 50% della spesa sostenuta anche per l’acquisto e l’installazione di una porta basculante per garage.

Ancora non ti è chiara la situazione e vuoi altri dettagli? Ti aspettiamo per analizzare assieme i tuoi dubbi e chiarirteli.

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE – Marzo 2019

Vorresti cambiare le tue vecchie finestre ma non sei convinto?

Stai pensando di sostituire i tuoi infissi con nuovi serramenti più prestazionali ma non sai come e se puoi detrarle?
Vuoi sapere se altri interventi di ristrutturazione che vorresti fare possono usufruirne?

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la guida aggiornata a Marzo 2019 per gli interventi di ristrutturazione edilizia.

Con questo aggiornamento vengono indicati tutti i lavori che possono essere detratti ed in quale misura percentuale.

Contattaci senza impegno e troviamo insieme la soluzione giusta per te.

Legge di Bilancio 2019 – BONUS DETRAZIONI

La nuova Legge di Bilancio 2019 sembra riconfermare le disposizioni in materia di detrazione fiscale per un altro anno. Vengono quindi prorogati il Bonus Ristrutturazione 2019 e l’Ecobonus 2019.

Vediamo di seguito cosa sono e come funzionano:

  • Bonus Ristrutturazioni 2019: detrazione IRPEF pari al 50% per un massimo di spesa pari a 96.000 euro, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo, per chi effettua lavori di restauro e di risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia;
  • Ecobonus 2019: Detrazione al 50% per coloro che effettuano interventi di risparmio energetico, per una spesa massima di 100 mila euro da suddividere sempre in 10 anni. Rientrano nella categoria:
    • Bonus Zanzariere e tende anti-insetto se dotate di schermature solari
    • Bonus Tende da sole e bonus tende da interni
    • Bonus finestre ed infissi agevolabile sia con l’Ecobonus che con il Bonus Ristrutturazioni

Si ma quanto spetta con le detrazioni fiscali 2019 IRPEF al contribuente che effettua lavori di ristrutturazione e di risparmio energetico e quali lavori sono ammessi?

Il bonus Ristrutturazioni 2019 spetta solo in caso di interventi di Restauro e Risanamento Conservativo e di Ristrutturazione Edilizia, ecco i lavori che danno diritto a tale bonus:

  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia sull’unità o su più unità abitative, rurali, rustici, pertinenze;
  • manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali;
  • installazione di vetri antinfortunio;
  • spese effettuate sull’immobile per la prevenzione di atti illeciti;
  • cablatura edifici, risparmio energetico, abbattimento acustico.

L’Ecobonus 2019 al 50% è, come detto precedentemente, relativa a: zanzariere e tende anti-insetto se dotate di schermature solari, tende da sole e tende da interni, finestre ed infissi che sono agevolabili anche con il bonus ristrutturazioni.

E a chi spetta tutto questo? Come fare per poterne usufruire? Contattaci o vieni a trovarci, sapremo rispondere alle tue domande.

 

Fonte articolo: https://www.guidafisco.it/proroga-bonus-ristrutturazioni-mobili-verde-ecobonus-legge-di-bilancio-2147

 

Sostituzione degli infissi: analisi dei materiali

Finestre in METALLO

Alluminio, acciaio, leghe, ferro: sono questi i metalli in cui sono tuttora realizzati alcuni tipi di finestre. Una scarsa conoscenza dei progressi tecnologici ha però alimentato pregiudizi sulle loro qualità. Invece un buon serramento metallico ha tutte le caratteristiche formali ed estetiche di quelle in altro materiale. Costituiti di profilati, assicurano isolamento termico e acustico grazie al taglio termico: tra gli elementi interni ed esterni sono inseriti separatori in materiale plastico, rinforzato con fibra di vetro, a bassa conducibilità. Questa divisione riduce il passaggio termico ed elimina la sensazione di freddo o calore che si avvertiva toccando i vecchi serramenti in metallo. Ad aumentare l’ermeticità c’è il cosiddetto giunto aperto, guarnizione elastica collegata al telaio fisso.

Attenzione: la qualità di una finestra, dal punto di vista dell’isolamento termico, indipendentemente dal materiale con cui è realizzata può essere valutata facilmente grazie alla trasmittanza termica, cioè la capacità di contrastare la dispersione di energia. La trasmittanza termica è espressa con un valore numerico accompagnato da: Ug quando si riferisce all’efficienza del vetro, Uf per i profili della finestra, Uw per l’intero infisso. Quanto più questo valore è basso, tanto più il serramento ha potere isolante

Vuoi saperne di più?
Chiamaci o clicca sul pulsante rosso “Contattaci!” che trovi qui a fianco, daremo risposte a tutte le tue domande!!

 

Sezione profilo RX700hp con fermavetro squadrato

Finanziamenti per i tuoi nuovi Infissi

La nostra azienda, grazie ad una partnership con Fiditalia, società tra le più quotate ed affidabili nel settore del credito a consumo, offre un ampio ventaglio di opportunità per il finanziamento della spesa sostenuta.

Si può scegliere tra un’opzione tasso 0% oppure un tasso agevolato o pieno il cui rimborso può avvenire addirittura in 60 rate:

Cosa aspetti a contattarci???

 

Detrazioni Fiscali

Gli infissi, quando scelti con cura, ti aiutano ad aumentare il comfort in casa e ad abbattere le spese di riscaldamento invernale e di climatizzazione estiva.

Se i nuovi infissi portano ad un aumento dell’efficienza energetica, puoi accedere all’ecobonus, al 50% nel 2018.

La nostra azienda, specializzata nel settore, può fornirti gli infissi che rispettano i giusti valori di trasmittanza previsti per legge, facendoti accedere all’ecobonus.

Quanto costano e quanto risparmi???

Non aspettare, contattaci al numero quì a fianco e un nostro esperto risponderà a tutte le tue domande.